cartamodelli · cucito · sartoria

Gonna a ruota e a mezza ruota – cartamodello e realizzazione

Oggi vi parlerò di altro capo che ho realizzato in questi giorni, molto semplice e che sta spopolando in questa stagione: la gonna a ruota e la sua sorellina minore gonna a mezza ruota, adatta quando la stoffa che abbiamo a disposizione è più risicata.

Nelle  vetrine le abbiamo viste di numerose varianti: a fantasia, in tinta unita, di tulle (Qui potete leggere il tutorial su supercut.it della gonna a ruota di tulle).

Il mio primo tentativo è stato con uno scampolo di Popeline blu scuro, troppo ristretto per una gonna a ruota: la stoffa pesante fa si che la gonna resti comunque rigida e mi piace molto.  Nell‘abito a fiori del mio post precedente ho realizzato invece una ruota intera in cotone: come potete vedere rimane più ampia e più morbida proprio per il diverso peso della stoffa. Questo capo è molto versatile: vi propongo due abbinamenti, col maglioncino per quando fa più freddo (è il caso di questa “estate”, o con la classica canottierina infilata dentro. Sta molto bene anche con camicie smanicate e bluse un po’ più eleganti.

DSC_4621r DSC_4614r  DSC_4616t6

Questi sono i due schemi per il taglio:

20140628-003832-2312410.jpg20140628-003832-2312730.jpg

La confezione è molto semplice:

  1. tagliate la gonna seguendo il cartamodello e mettete i punti molli tutto intorno.
  2. Unite i fianchi
  3. Unite il dietro e cucite la cerniera
  4. Fate l’orlo
  5. Create una cinturina con la stoffa rimanente della lunghezza esatta del vostro punto vita
  6. Per cucire la cintura e adattare quindi la circonferenza alla vostra vita avete due alternative: potete realizzare delle pieghe equidistanti oppure utilizzare la filza (cucite l’intera circonferenza con del filo da imbastire doppio, lasciando ai margini 5 cm per parte; tirate il filo per arricciare la gonna e modulare l’ampiezza in base al vostro punto vita.
  7. Cucite la cintura (per il tutorial dettagliato sul cinturino vi rimando qui )
  8. Chiudete la cintura con un bottoncino o un gancetto. Gli automatici tendono ad aprirsi vi consiglio un gancetto così

Variante con l’elastico: disegnate il cartamodello facendo riferimento alla circonferenza del bacino nel cerchio superiore anziché alla  vita (se considerate la vita non entra a causa dei fianchi, grazie Gretel per la segnalazione della svista!) proseguite fino al punto 4, dopodiché prendete un elastico adatto (in tensione copre il giro vita più qualche cm, alto 4-5 c,m). Dividete l’elastico non in tensione in quattro segnando i margini dietro, il centro davanti e i due fianchi con uno spillo, dopodiché cucitelo con punto zig zag tenendolo in tensione facendo sì che i fianchi combacino col segno (idem il centro davanti). Per approfondimenti con fotografie molto chiare vi rimando qui dove trovate immagini della confezione.

In questo post della Scuola di Moda Vezza potete ammirare alcune fotografie della confezione.

Gretel mi ricorda una piccola astuzia: prima di fare l’orlo lasciatela appesa un po’ di giorni per fare cedere la stoffa dov’è in sbieco. Così cade meglio! 

Come vedete sto prendendo confidenza a farmi fotografare anche se mi sembra comunque ancora troppo strano: di solito non sono il soggetto ma la fotografa!

DSC_4631a

Spero vi sia piaciuto questo post: a me questa gonna mette molta allegria 😀 (e anche le scarpe aiutano, grazie Gretel per avermi fatto acquistare questa meraviglia. Sono superga, le trovate qui, qui, qui nei 3 colori che ho visto, o da Palma a Genova. Mi dicono che al Molo 8.44 da Conte ci sono sia superga che simili :D)

Baci

Ila

0 thoughts on “Gonna a ruota e a mezza ruota – cartamodello e realizzazione

  1. Io non ho capito.. Devo fare un sottogonna a mezza ruota con elastico in vita, così non metto n’è’ cerniere n’è’ nulla, che nn sono tanto brava. Come devo mettere il cartamodello tagliato sulla stoffa?? E poi, dove c’è il primo arco CGD dovrebbe essere quello della vita , devo invece dare il calcolo con la misura del bacino addirittura?? Ma poi nn cade?? Boo heeeelp. Non ne capisco proprio uffa

  2. *e poi, dove c’è il primo arco, CHE dovrebbe…. *devo invece FARE. Cavolo di i pad corregge la grafia come vuole lui !!

    1. Ciao Miriam: praticamente tu crei la circonferenza con la misura del bacino perchè ci pensa l’elastico una volta attaccato ampio come la vita a stringere e tener su la gonna. Per tagliare, parti dall’angolo della stoffa piegata in due (da un lato avrai i due lembi liberi, dall’altro la stoffa piegata) e taglia il semicerchio creato partendo da quel vertice. Per attaccare l’elastico devi, una volta misurato in vita, crearti 4 tacche, in corrispondenza di cucitura dietro, fianco, metà davanti e fianco e cucirlo tenendolo in tensione in modo che combacino con i rispettivi segni che avrai sulla circonferenza bacino. Una volta “mollato” l’elastico, la gonna sarà arricciata e non ti cadrà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *