cucito · sartoria

Una giacca da 110 e lode

Vi avevo annunciato il silenzio stampa di mercoledì causa laurea. Il tempo di riprendermi da giornate intensissime, ricche di emozioni e vissute ai 100 km/h, ed eccomi tornata a chiacchierare qui sul blog. Ho deciso di dedicare questo post alla mia più grande fatica portata a termine fin ora nel campo sartoriale: la giacca Chanel che ho realizzato  per la mia laurea al corso della Scuola di Moda Vezza.   Dopo aver terminato il mio primo vestito, sono arrivata da Sara con la foto di una giacca Chanel in piquet di cotone, chiededole se potevamo farla.

Mi sono innamorata di quella giacca, ma volevo la mia versione, interamente fatta da me. PROVA GIACCA

Così, ci siamo messe a lavorarci su: abbiamo appoggiato il cartamodello e tagliato giacca e fodera, imbastito e cucito a macchina. La realizzazione della giacca inizia dal busto: le maniche si attaccheranno solo in un secondo momento. Una volta tagliato cimose contro cimose, dritto all’interno, si procede a disseminare il perimetro del cartamodello coi punti molli.

DSC_4142   Prima di imbastire si taglia la telina termoadesiva e si attacca col ferro sul riporto davanti, sulle tasche e sul riporto dietro per dare a queste parti una maggiore rigidità. La telina termoadesiva si taglia a ridosso del modello, senza lasciare margini di cucitura. La seconda operazione che precede l’imbastitura è la preparazione delle tasche, che vanno foderate prima di essere cucite. DSC_4152

Solo a questo punto possiamo attaccare il riporto davanti e successivamente girarlo. Una volta sistemato il riporto passiamo ad unire il davanti col fianco, seguendo con attenzione la curva senza creare arricciature. Dopodiché uniamo anche le due metà dietro, e le congiungiamo ai fianchi. Il procedimento per mettere insieme la fodera è lo stesso.

DSC_4158

Solo dopo aver fatto l’orlo e cucito la fodera possiamo passare a cucire le maniche. Esse verranno attaccate con la tecnica della filza, per modulare la manica in base al giro manica solo dopo aver unito le spalle.

DSC_4181

Ed ecco la prima prova: il lavoro tuttavia è ancora lungo.

2014-05-07 10.56.59

Occorre foderare le maniche, creare le asole, attaccare i bottoni e rifinire il tutto con passamaneria bianca sul lato esterno e copripunto bianco all’interno.

dettagli giacca

Il risultato dopo 6 lezioni e un mese e mezzo di lavoro eccolo qui:

2014-05-18 12.17.05

Ed eccola indossata per la grande occasione. Confesso che è stato difficile resistere fino al 16 luglio per metterla. DSC_0109m DSC_0106 DSC_0126

Una menzione d’onore qui va alla Scuola di Moda Vezza, che merita la lode per aver permesso a una principiante assoluta di creare un capo così complesso  seguendola passo passo con pazienza e dedizione. Grazie!

Cosa ve ne pare? me la date la lode? 🙂

Ila

0 thoughts on “Una giacca da 110 e lode

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *