cucito · sartoria · shopping · stoffe

Blusa Fleur bleue

Dopo due domeniche di stop, eccomi con una nuova creazione.

DSC_0526m

Anche questa volta l’idea è nata da una stoffa speciale, chiamata appunto Fleur Bleue, che ho acquistato su supercut.it, un delizioso store online dove potete trovare fantasie particolari (irreperibili altrove :D) e stoffa di altissima qualità. Quando ho aperto il pacchetto (che è arrivato dopo neanche 48 ore dall’ordine) sono rimasta tipo due giorni ad ammirare questo cotone misto seta liscissimo e dalla fantasia così delicata; poi l’ho lavato e riposto in attesa di maturare un po’ di esperienza e trovare un modello adatto.  Una bella stoffa, di qualità è sicuramente un’ottimo punto di partenza per creare un capo riuscito: è doppiamente un peccato rovinarla con un modello che non convince, con la fretta, con errori grossolani.

Cattura
Ecco cos’ho trovato aperta la busta: la stoffa ancora sigillata, dei campioni stupendi, un messaggio e una caramella.

 

Da subito ho immaginato di fare un top, una blusa,  un pezzo per il “sopra” insomma. Finita con settembre la stagione dei vestitini estivi (che ho cucito ma indossato davvero poco per questioni meteorologiche), ho deciso di cimentarmi con questa stoffa. Sfogliando i numeri de La mia Boutique che avevo in casa ho scelto il modello: il 5 del numero di giugno 2014. Un po’ timorosa perché era solo la seconda volta che mi cimentavo con un cartamodello tratto dalle riviste e non con uno di quelli che avevo acquistato a Scuola fatti su misura per me, ho iniziato questa avventura.

DSC_0525

 

Da quando ho letto il libro di Sarai Mitnick ( The Colette Sewing Handbook, lo trovate qui), cerco sempre di aggiungere qualcosa alle mie conoscenze e abilità, in modo da progredire gradualmente e costantemente, senza fare pasticci buttandomi su progetti troppo difficili o essendo troppo affrettata: direi che questa fase di Modastrofi (il copyright del termine va a Gretel) è conclusa. Insomma pasticcio sempre molto, ma con calma e consapevolezza; mi è passata la smania del cucire compulsivo. Tornando a noi, la bellissima stoffa richiedeva una cura particolare dei dettagli: è proprio su questo punto che ho deciso di concentrarmi.

IMG_0395

Ho realizzato con cura le rifiniture, applicando uno sbieco di raso blu a vista sull’orlo e nel giro manica, dello steso colore dei bottoncini applicati sulle spalle.

DSC_0524

 

 

A proposito di sbieco, concludo il mio post segnalandovi un interessantissimo link che ho trovato sul gruppo Facebook Cucito e Risorse Web: un template in cartoncino per tagliare e stirare lo sbieco. Scaricando il pdf e stampando i pezzi potrete realizzare questo strumento semplice e veloce e ottenere lo sbieco dalla stoffa che preferite. Qui trovate il link con le istruzioni.

IMG_0394

 

Anche per questa domenica direi che è tutto: ieri sera ho indossato la mia blusa sotto un blazer blu scuro ed ero molto orgogliosa della mia creazione. Sto cercando di spostare l’asticella della difficoltà sempre qualche centimetro più in alto e son soddisfatta dei miei progressi. Non vedo l’ora di tornare a Scuola per migliorarmi ancora e fare un po’ di modellistica.

Un abbraccio

Ila

 

 

 

 

0 thoughts on “Blusa Fleur bleue

  1. Ahahah! Ti ringrazio per la citazione ma in realtà il termine modastrofe l’ho rubato ad una di quelle trasmissioni trash di E!; lo usavano quando qualche vip si vestiva demmerda sul red carpet!
    Beata te che la tua fase modastrofi è conclusa… La mia è ancora bella attiva! O.o
    G.

    1. Che forte! Mi piace moltissimo la tua versione! La stoffa che hai scelto è stupenda, complimenti! Questo modello mi è piaciuto molto ma forse avrei potuto evitare la cerniera come hai fatti tu! Io il collo l’ho mantenuto “originale”, l’unica modifica che ho fatto è stata lo sbieco a vista.. Nel complesso l’ho trovato molto facile da gestire!
      La stoffa viene da supercut, mi piacciono un sacco le fantasie che ha, si trovano solo lì 😊

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *