chiacchiere · ispirazione

Ispirazioni dalle sfilate P/E 2015

Le sfilate, si sa, ci precedono sempre: mentre noi iniziamo la ricerca degli indumenti pesanti e delle stoffe di lana, portiamo in soffitta gli abiti leggeri, il mese di settembre ci delizia con le proposte per i climi più miti.

Mentre sto decidendo il modello di cappotto che desidero confezionarmi, ho deciso di raccogliere qui i look che più mi hanno colpito come promemoria per quando abbandonerò le lane e i tessuti pesanti, sperando di trovarmi più abile di ora sia nel taglio che nella confezione, nelle rifiniture grazie alle lezioni di ricamo di Irma e magari anche con qualche nozione di modellistica in testa.

 

Prima di tutto parliamo di Valentino: linee semplici, essenziali e meravigliosi ricami. Per il commento alla sua sfilata vi rimando al post di Gretel, qui ci limiteremo a sbavare su alcuni abiti. Devo dire che è in assoluto la sfilata che mi è piaciuta di più.

Di quest’abito adoro i ricchi ricami nei toni del blu.

Valentino P/E 2015

il motivo traforato e la successione di colori mi piacciono tantissimo. Preferisco la versione lunga dell’abito, anche se in quella corta spicca di più l’analogia con una farfalla

Valentino P/E 2015

Non sempre nelle sfilate capita di vedere quell’abito che ti fa pensare “cavolo è perfetto, ci uscirei una giornata d’estate”. Molto spesso la moda è distante dalla nostra quotidianità.

Valentino P/E 2015

Di questo abito mi ha colpito la delicatezza.

Valentino P/E 2015

E questo è in assoluto il mio preferito, non riesco a smetterlo di ammirarlo, è pura poesia. Rappresenta la meraviglia del mare, che da secoli ispira poesie, canzoni, quadri, vere opere d’arte come questo abito.

 

Valentino P/E 2015

Ora passiamo a un altro brand che mi piace tantissimo, Alberta Ferretti.
Di questo abito mi piacciono i toni delicati e il motivo broccato

Alberta Ferretti – P/E 2015

Di questo abito lungo (adoro gli abiti lunghi e scivolati, si nota?) mi ha colpito la fantasia della stoffa. Anche la versione corta dell’abito merita.

Alberta Ferretti – P/E 2015

Blumarine mi ha colpito coi suoi fiori, declinati sia in giochi di trasparenze, sia in versioni più adatte alla vita di tutti i giorni.

Blumarine – P/E 2015

 

Blumarine – P/E 2015

Anche Ermanno Scervino propone motivi floreali, che prendono vita dall’abito e donano volume,

 

Ermanno Scervino – P/E 2015

oppure diventano fantasie argentee.

Ermanno Scervino – P/E 2015

Ancora diverso il tema floreale proposto anche da Fendi, che diventa una fantasia optical dai colori decisi

 

Fendi – P/E 2015

Anche la fantasia a mosaico sui toni del blu mi piace molto.

Fendi – P/E 2015

 

Ovviamente questa è solo una minuscola parte degli abiti che hanno sfilato in queste settimane: sono quelli che mi sono rimasti impressi, perché probabilmente più vicini al mio gusto, ai colori che mi piacciono.

Dato che settembre è un po’ il nuovo capodanno, considero questo post come  il post it dei buoni propositi, nutrimento per la fantasia e la curiosità: voglio mettere queste idee in una scatola e scongelarle ad aprile con lo scioglimento delle nevi, ma prima di preparare il bagaglio per il letargo vorrei confrontarmi con voi lettrici e sapere cosa ne pensate, cosa vi ha colpito e cosa no di queste sfilate. L’intera antologia la trovate qui sul sito di Donna Moderna, da dove son tratte tutte le foto di questo articolo.  Sono curiosa di conoscere le vostre opinioni, e di scoprire magari qualche spunto interessante che mi sarà sicuramente sfuggito.

 

Ila

0 thoughts on “Ispirazioni dalle sfilate P/E 2015

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *