chiacchiere · cucito · ispirazione

Una vita senza passioni è una noia mortale

Buonasera ragazze,

questa sera vi tocca un post riflessivo: non avevo ancora invaso questo blog con questi contenuti, ma chi mi conosce sa che era solo questione di tempo. L’occasione è duplice: ho soffiato 23 candeline e ricorre esattamente 1 anno da quando ho iniziato a cucire. Era il 26/02/2014 quando ho fatto la mia prima lezione alla Scuola di Moda Vezza. Il blocco da 5 lezioni era il regalo dei miei nonni per il mio compleanno, che cade il 27/02. Con un giorno di anticipo ho “aperto” il mio regalo e ho trovato una passione che mi accompagna giorno dopo giorno.

supercalifeste.com

 

Molto spesso mi chiedono cosa mi ha portato al cucito. La storia è semplice: mancava circa una settimana al mio compleanno, era mattina e stavo navigando su Facebook quando ho letto di questo corso, che sembrava tagliato su misura per me: lezioni flessibili, al mercoledì, giorno in cui non avevo impegni universitari, a due passi da dove vivevo a Genova. Mi sono detta “perchè no?”, e ho mandato subito un’email a Gretel per chiedere maggiori informazioni.

Cucire era una di quelle cose che mi sarebbe sempre piaciuto saper fare, ma vuoi per mancanza di tempo, di una guida, di una spinta a iniziare, non ho mai approfondito fin quando non ci sono inciampata dentro. Ho sempre pensato che sarebbe stato bellissimo confezionarsi abiti da soli, e ho sempre pensato di non essere in grado: tutto questo finché non ci ho provato.

Questo per dirvi semplicemente di non aver paura di seguire le vostre passioni. Se avete solo la vaga idea che una cosa potrebbe piacervi, provate a farla: mal che vada avete perso un pomeriggio per scoprire che vi eravate sbagliate. Se la vostra intuizione si rivelasse giusta avrete guadagnato una passione. Sono le passioni a tenerci vivi,  sono le passioni a tirarmi giù dal letto la domenica alle 7.30 per andare al corso di modellistica o a camminare in montagna, a non farmi andare a dormire presto la sera ma a farmi addormentare felice.

Non temete di innamorarvi di qualcosa, fatelo, ma sappiate anche dare ciò che vi chiede in cambio: non pretendete di saltare le tappe, seguite tutti i gradini dell’apprendimento senza sentirvi arrivate dopo aver messo i piedi sopra al primo, metteteci energia, entusiasmo, voglia di imparare e umiltà. Troverete compagnia per la vita, persone meravigliose con cui condividere le vostre passioni, e nuovi modi per stare vicino a chi vi sta a cuore.

DSC_4436tt

Questo è il mio augurio per voi lettrici. Se a qualcuna fosse venuta voglia di provarci e ha bisogno di qualche calcetto, ne ho due per voi:

Alla mia Scuola posso solo dire grazie e augurare un futuro radioso e ricco di soddisfazioni. Non dimenticherò mai la pazienza con cui mi avete guidato (e state continuando a farlo) dentro questo meraviglioso mondo.

Grazie anche a chi mi è vicino, al mio fidanzato che mi ha regalato un bel libro di modellistica e agli amici che hanno pensato alla stoffa: non c’è cosa più bella di vedere chi ti circonda credere in te e cercare di alimentare le tue passioni.

 

 

 

 

0 thoughts on “Una vita senza passioni è una noia mortale

  1. Grazie Ilaria! Un anno fa sei stata la prima che ha creduto in noi e nel nostro salto nel vuoto. Dopo un anno esatto dalla tua prima lezione, il 26 febbraio, abbiamo avuto l’ok per la nostra nuova sede! Raddoppiamo gli spazi perché le amanti del cucito sono nascoste ma sono tante! Credere nei sogni state of mind!

    1. Credere nei sogni sempre, assolutamente! Una vita senza sogni è un incubo. Io credo in voi, e continuerò a farlo, così come voi avete creduto in me! In bocca al lupo per la nuova sede!

  2. Una vita senza passioni non sarebbe vita! Avere al proprio fianco persone che credono in te e ti aiutano, spronandoti, anche nei momenti più difficili è la più grande risorsa e tesoro che noi possiamo avere! Bellissimo articolo! Brava! A presto!!

    1. Grazie mille, questo è un’articolo molto speciale per me per i temi trattati! Comunque assolutamente le persone che credono in te sono la prima fonte di energia! Essere circondati da persone che ti spronano a dare il massimo, che ti appoggiano e avere delle buone maestre ha reso questo percorso una meravigliosa avventura!

  3. Che bel post! Grazie per averlo condiviso con noi. Fra i miei sogni nel cassetto per il 2015 c’è proprio quello di imparare a cucire… e sono certa che il tuo blog mi sarà di grande aiuto per realizzarlo!
    Ti faccio tantissimi auguri, Ilaria, continua così!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *