chiacchiere · ispirazione

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

Questo Video postato da Repubblica.it mi ha fatto sorridere: in due minuti mostra come la moda altro non è che una trasformazione continua.


Non me ne vogliate per il nulla si crea ma proprio la frase  “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.” di Antoine-Laurent de Lavoisier è la frase che mi è balenata in mente guardando questo video: la creatività c’è eccome, ma innova il modo di assolvere al bisogno di coprirsi, che diventa un potente veicolo di affermazione della personalità e del proprio ruolo nella società. Si creano bisogni nuovi, di autostima, accettazione, autorealizzazione, e si creano infiniti modi per soddisfarli.

Nulla si distrugge perchè tutto torna, le gonne e gli abiti anni 50 giusto per citare i capi che popolano il mio guardaroba in questo periodo. Tutto torna in modo diverso, si trasforma.


Quali sono gli elementi del passato che avete importato nel vostro stile quotidiano? Con quali trasformazioni per adattarli? E qual’è l’orrore del passato che non volete riesumare? Per me lo stile un pò sportivo molto 2005! Sarà che er il periodo delle medie in cui non ci si piace molto, chissà!

0 thoughts on “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

  1. 1945-1975-2005 nel mio caso ancora adesso vesto molto anni 2005 sarà che avevo 29 anni, erano gli anni della fine dell’università del fidanzamento, gli anni in cui ci si vestiva comodo ma non si era mai fuori luogo. non amo i pantaloni sdruciti, larghi e con il cavallo basso che si usano ora.. mi fanno di sciatto.. penso che dagli stili che ho citato oggi indosserei senza problema ( fisico permettendo) tutto. cambiando pettinature, magari colori degli abiti etc.. ma trovo tutto molto attuale.

    1. Secondo me per i decenni vissuti conta molto chi eravamo in quel periodo e come ci sentivamo.. Mentre per il passato è solo immaginario (racconti della nonna, musica, film..) sei d’accordo?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *